OLIO DI TAMANU – PROPRIETA’ E USI

I polinesiani lo chiamano anche con il nome “ Atì “, un albero originario dell’Asia tropicale e diffuso oltre che in Polinesia nel sud est asiatico, ma anche nel sud dell’India e in Sri Lanka. E’ ritenuto un dono sacro della natura e degli dei per proteggere il popolo dal sole, dall’elevato tasso di umidità e dal vento. L’albero del Tamanù è molto diffuso in Polinesia e lo si può trovare di frequente sulla costa. L’albero è ricoperto da una corteccia scura, rugosa e con incavi, le foglie verdi e lucide, l’altezza media è sui 3 metri . Il frutto ha la forma di una pallina verde, di tre centimetri di diametro ed è visibile frequentemente in grappoli. Un albero riesce a dare sui 100 kg di frutti verdi. Questi dopo essiccatura perdono la pelle spessa che li ricopre ed assomigliano molto a delle palline quasi perfettamente sferiche e lisce di color legno chiaro. Dal frutto essiccato si ricava una mandorla che a sua volta segue un processo di spremitura del tutto simile all’olio di oliva. Si ricava quindi l’olio di Tamanù, un olio di prima spremitura a freddo. Il nome botanico è Calophyllum Inophyllum e/o Tacamahaca.

tamanu-oil1

PROPRIETA’
Poiché ha delle proprietà curative eccezionali veniva considerato come un albero sacro. L’olio di Tamanù è un agente antibiotico naturale per tutti i problemi di pelle oltre ad avere proprietà antinevralgiche, antinfiammatorie, antimicrobiche ed antiossidanti. E’ un rigenerante della pelle e quindi curativo per tutte quelle patologie della pelle, dalle più comuni a quelle più complesse. L’olio può essere applicato su abrasioni da corallo, ferite e tagli, ustioni estese ma anche colpi di sole, morsi di insetti, insomma tutte le piccole patologie della pelle. I risultati sono eccezionali. Se volete l’unico difetto è dato dal suo odore, simile a quello dell’olio di oliva, forse leggermente più forte potete però miscelarlo con Burro di karité o con olio di Argan per ovviare al problema dell’aroma. Per chi vive questo problema posso assicurare che ha degli ottimi effetti anche sulle rughe e smagliature. Se vi siete scottati al sole e l’indomani volete essere ancora in forma applicate del Tamanù sulle parti arrossate. Ovviamente funziona perfettamente anche come olio da massaggio, unendo l’utile al dilettevole.

download

ALCUNI USI
In Indonesia viene immersa la foglia in acqua e dopo piccola macerazione, la soluzione viene usata per l’infiammazione degli occhi.Nelle Filippine viene usato come astringente per le emorroidi. In Papua Nuova Guinea, il mallo del Tamanù viene lasciato sul fuoco fino a quando non si ammorbidisce e poi applicato su ulcere della pelle, lesioni, tagli e brufoli. Le foglie vengono bollite e la soluzione ottenuta è utilizzata per il lavaggio di eruzioni cutanee. Alle Figi viene utilizzato l’olio di Tamanù per i dolori alle giunture, artrite, lividi, labbra screpolate e per prevenire eruzioni cutanee dei bimbi dovute ai pannolini. Nella maggior parte delle isole del pacifico l’olio viene utilizzato su graffi, ustioni, tagli, punture di insetti, acne e cicatrici da acne, psoriasi, ulcere diabetiche, pelle secca e squamosa, forfora, vesciche ed eczemi. In Europa è stato conosciuto sotto il nome di olio Domba ed ha avuto buoni successi per alleviare i reumatismi e la scabbia. L’olio di Tamanù ha addirittura guarito ustioni causate da acqua bollente e da prodotti chimici, poiché le sue proprietà contribuiscono alla formazione di nuovi tessuti accelerando la guarigione e la ricrescita di cute sana. E’ stato usato anche per alleviare il mal di gola quando applicato al collo. L’olio di Tamanù (Calophyllum Inophyllum). Quest’olio esotico di profumo potente ed al colore d’oliva è risultante dalle mandorle estratte delle noci ed essiccate al sole di un albero grazioso. Si riconoscono le sue proprietà ed è utilizzato anche per via interna negli ospedali in Polinesia. Utilizzato diluito in Olio vegetale base come il Girasole per esempio, percentuali fino al 50/60% di Olio di tamanù per curare pelle e problemi di ustioni, eritemi o punture, al 30/40% per massaggi alle gambe e ristagno della circolazione sanguigna, al 10/20% in crema base o in burri vegetali come propedeutico per la pelle. Si raccomanda molto quest’olio per le sue proprietà in caso di:
– analgesico in modo particolare per sciatica e reumatismi
– curativo
– anti-infiammatorio
– idratante, antiossidante, anti smagliature ed anti radicali
– lenitivo
– protettivo del sistema vascolare sanguigno
è dunque efficace nei casi di irritazioni della pelle (insolazioni, accaldamento, eritemi, ustioni…) e le sue virtù rigeneranti delle cellule dell’epidermide sono riconosciute all’unanimità.
Ottimo per
– articolazioni doloranti
– dolori muscolari, tendinite
– ustioni leggere non infettate
– herpes, eruzioni, punture di insetti
– lesioni acneiche
– il miglioramento di cicatrici

LFH-74422-3

ATTENZIONE!!!

Questa raccomandazione è giustificata dall’acidità di questo olio che corre il rischio di irritare un pò le pelli fragili. L’olio di Tamanù è leggermente arrossante, ciò dà una sensazione di calore e di leggera infiammazione dopo applicazione sulle pelli sensibili. Applicare sulla pelle come cosmetico o usare con garze su ustioni, ulcere o ferite dopo avere pulito la pelle. Si può utilizzare 2 volte al giorno, la mattina ed il pomeriggio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...